Olli Combustibili - PAVIMOD s.r.l.

Vai ai contenuti

Olli Combustibili

L'olio combustibile appartiene alla categoria dei distillati pesanti ottenibili dal petrolio, e possiede una densità a 15 °C intorno a 980 kg/m3. Può essere prodotto da cracking o straight-run, a seconda che sia prodotto da un impianto di cracking o dal topping.

La percentuale di olio combustibile che risulta dalla lavorazione di un litro di petrolio varia a seconda della complessità della raffineria e del tipo di greggio di partenza.
Gli impieghi principali dell'olio combustibile sono tre: come combustibile per la produzione di energia elettrica; come combustibile per le navi (bunker); come alternativa marginale al petrolio per le raffinerie, in caso di margini di raffinazione negativi al topping.
Viene altresì usato come combustibile per l'alimentazione delle caldaie oleotermiche per il riscaldamento del bitume.

Sul mercato internazionale la prima macro suddivisione tra i vari oli combustibili è in base al contenuto di zolfo. Vengono distinti gli oli combustibili BTZ (basso tenore di zolfo) con una percentuale al di sotto dell'1% e oli combustibili ATZ (alto tenore di zolfo) con percentuale di zolfo oltre l'1%.

ENI

 

Olio combustibile denso Btz

scheda sicurezza

scheda prodotto

 

Olio combustibile fluido

scheda sicurezza

scbeda prodotto

GreenFox

 

olio combustibile denso btz

scheda sicurezza

scheda prodotto

 

olio combustibile fluido

scheda sicurezza

scheda prodotto


Torna ai contenuti